Se torna su come lo rimando giù?

Fra esofago e stomaco, si vede una valvola (sfintere esofageo inferiore), che serve a far passare il cibo una volta masticato e deglutito verso lo stomaco, bloccandone il ritorno verso l’alto tranne in caso di vomito. L’altro compito dello sfintere esofageo inferiore è quello d‘impedire che i succhi gastrici siti nello stomaco risalgano su, fino all’esofago evitando così lesioni ed irritazioni a carico dell’esofago. Nel momento in cui lo sfintere smette di svolgere correttamente questa funzione, quando gli acidi risalgono nell’esofago, nè irritano la mucosa interna e scatenano  sintomi fastidiosi e dolorosi. Questa condizione divenire patologia quando il passaggio avviene con continuità e quando il contenuto dei succhi gastrici è troppo acido. Ecco qui di seguito elencate le cause di reflusso:

  • alterazione funzionale dello sfintere
  • scorretto funzionamento della peristalsi dell’esofago (vedi contrazione della muscolatura dell’esofago)
  • salivazione alterata
  • la gravidanza
  • obesità ed alimentazione acida
  • fumo di sigarette
  • presenza di un’ernia iatale
  • ansia e stress
  • disagio intestinale

Il reflusso gastroesofageo ha come sintomatologia il bruciore all’altezza dell’esofago, dietro lo sterno, accompagnato dalla spiacevole sensazione d’irradiamento dell’acidità fino alla gola e conseguente rigurgito. Disturbi come tosse cronica, asma, laringiti o faringiti, raucedine possono essere associati al reflusso gastroesofageo.

In supporto all’eliminazione dei disagi dovuti al reflusso gastroesofageo, ti proponiamo un programma a base di Aloe Vera senza aloina.

Gel di Aloe Vera da bere

Aloe Vera Gel – art. 15

Solo per te: ti proponiamo un programma di rimedi naturali all’Alitosi a base di Aloe Vera senza aloina e con integratori a base di Probiotici.

Contattami per ricevere gratuitamente una mia consulenza

 

 OPPURE

Nei seguenti link metto a tua disposizione: